Gruppo di lettura dei docenti

Mercoledì 25 GENNAIO 2023 ore 14:15 in BIBLIOTECA

GRUPPO DI LETTURA DEI DOCENTI

 

I docenti propongono la lettura, a scelta, di una delle seguenti opere:

  • Fannie Flagg, Pomodori verdi fritti, Bur Rizzoli, Milano 1992, 364 pagine.

“Una ventata d’aria fresca. Vi rimettarà al mondo.” «Publishers Weekly»


Vero e proprio caso editoriale, Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop è un piccolo capolavoro che molti lettori hanno scoperto e amato anche grazie all’omonimo fortunato film dei primi anni Novanta. Coniugando uno humour irresistibile alla rievocazione struggente di un mondo che non c’è più, Fannie Flagg racconta la storia del caffè aperto in un’isolata località dell’Alabama dalla singolare coppia formata da Ruth, dolce e riservata, e Idgie, temeraria e intraprendente. Un locale, il loro, che è punto di incontro per i tipi umani più diversi e improbabili: stravaganti sognatori, poetici banditi, vittime della Grande Depressione. La movimentata vicenda che coinvolge Ruth e Idgie, implicate loro malgrado in un omicidio, e la tenacia che dimostrano nello sconfiggere le avversità, donano a chiunque segua le loro avventure la fiducia e la forza necessarie per affrontare le difficoltà dell’esistenza.

https://bur.rizzolilibri.it/libri/pomodori-verdi-fritti/

Fannie Flagg, Pomodori verdi fritti

 ---------------------------------

  • Pablo Neruda, Cento sonetti d’amore, Passigli, Firenze 1996, 240 pagine (con testo a fronte).

I Cento sonetti d’amore rappresentano lo sviluppo, in forme di accentuata originalità e autonomia, di un motivo che viene di lontano. Il filone da cui scaturisce quest’opera, una delle più altre del grande poeta cileno, affonda non solo in Stravagario, ma anche e soprattutto nei Versi del Capitano, documento di un’epoca turbolenta in cui l’amore si manifesta in raffiche improvvise, appare dominato da accese note di passione, insidiato da furori e gelosie, agitato da rinunce e ritorni, da condanne e proteste disperate, fino alla definitiva affermazione.

Matilde equivale, per Neruda, alla terra; il bacio dato alla donna rappresenta l’unione con il mondo. Per il poeta l’amore è elemento che ravviva il mondo, miracolo che si verifica attraverso la presenza della donna.

http://www.passiglieditori.it/cento-sonetti-d-amore

Pablo Neruda, Cento sonetti d'amore


Pubblicata il 27-12-2022