Gruppo di lettura degli studenti

18 GENNAIO 2023 ore 14:30 in BIBLIOTECA

 

GRUPPO DI LETTURA DEGLI STUDENTI

E PRIMO INCONTRO “TRA ARTE E LETTERATURA”

 

Gli studenti propongono la lettura, a scelta, di una delle seguenti opere di narrativa o saggistica:

  • Nicola Lagioia, La Ferocia, Einaudi, Torino 2014, 418 pagine. Vincitore del Premio Strega 2015.

[Chi ha ucciso Clara Salvemini?]

 

“Clara è magnetica. Illumina le stanze in cui entra o le oscura, a seconda della tempesta che l'accompagna. L'ultima volta che l'hanno vista viva, camminava nuda nel centro della statale Bari-Taranto. Questa è la storia di due giovinezze, una famiglia, una città, delle colpe dei padri annidate nella debolezza dei figli, di un mondo dove il denaro può aggiustare ogni cosa fino all'attimo preciso in cui è già troppo tardi. Al centro c'è un corpo di donna chiuso nello sguardo di tutti quelli che hanno creduto di poterlo possedere, e intorno l'abissale cruenta vanità del potere. Mobile e intenso, La ferocia è un libro che costruisce un mondo - il nostro”.

Link a Nicola Lagioia, La ferocia

 

La Ferocia

 ----------------------------

  • Maura Gancitano, Specchio delle mie brame. La prigione della Bellezza, Einaudi, Torino 2022, 184 pagine. Saggistica

“L’idea che la bellezza sia qualcosa di oggettivo e naturale è una superstizione moderna. Infatti non è mai esistita un’epoca in cui non convivessero estetiche e sensibilità diverse. Il culto della bellezza è diventato una prigione solo di recente: quando le coercizioni materiali verso le donne hanno iniziato ad allentarsi, il canone estetico nei confronti del loro aspetto è diventato rigido e asfissiante, spingendole alla ricerca di una perfezione irraggiungibile. Qui sta il punto: l’idea di bellezza ha subito con la società borghese uno spostamento di significato, da enigma a modello standardizzato che colonizza il tempo e i pensieri delle donne, facendole spesso sentire inadeguate. Il risultato è che viviamo in un tempo in cui le persone potrebbero essere finalmente libere, ma in cui, al contrario, ha valore e dignità solo ciò che risponde a determinati parametri. Ripensare la bellezza al di là dell’indottrinamento e del consumo significa coglierla come percorso di fioritura personale, lontano da qualunque tipo di condizionamento esterno. In questo libro Maura Gancitano racconta la storia di un mito antico quanto il mondo e ci fa vedere come le scoperte della filosofia, dell’antropologia, della psicologia sociale e della scienza dei dati possano distruggere un’illusione che ci impedisce ancora di ascoltare e seguire i nostri autentici desideri e di vivere liberamente i nostri corpi”.

https://www.einaudi.it/catalogo-libri/problemi-contemporanei/specchio-delle-mie-brame-maura-gancitano-9788806251147/

Specchio delle mie brame

 

IMPORTANTE: Per affinità di tematiche questo mese il gruppo di lettura si svolgerà in concomitanza con il primo incontro del ciclo “Tra Arte e Letteratura”. Gli studenti avranno occasione di incontrare le artiste Jessica Cioffi, in arte Loputyn, e Marga Biazzi, in arte BlackBanshee e riflettere insieme a loro sui temi emersi.

Pubblicata il 27-12-2022