imagealt

Statuto A.GE Lunardi

STATUTO

ASSOCIAZIONE GENITORI LUNARDI BRESCIA

Articolo 1

E’ costituita in data 12 Ottobre 2013 la neo ASSOCIAZIONE GENITORI LUNARDI BRESCIA, aperta a tutti i genitori degli studenti frequentanti i corsi diurni e pomeridiani dell’I.I.S.LUNARDI di Brescia e che intende proseguire l’opera ed cammino della precedente A.Ge.Lunardi, alla quale si ispira e si costituisce, mantenendo della stessa il vincolo con L’Associazione Italiana Genitori, alla quale continua e continuerà ad essere iscritta.

Articolo 2

La sede dell’Associazione è presso l’Istituto stesso, in Via Riccobelli, 47 a Brescia

Articolo 3 

L’Associazione è senza scopo di lucro, apartitica, asindacale ed aperta a tutte le confessioni religiose.

Articolo 4

Hanno diritto di iscrizione all’Associazione tutti i genitori degli studenti frequentanti i corsi dell’Istituto o coloro che legalmente o di fatto ne esercitano la patria potestà. I genitori degli studenti diplomati o ritirati possono partecipare alla prima assemblea dell’anno successivo, solo per la discussione dell’eventuale bilancio consuntivo.

Articolo 5

L’Associazione, autonomamente, ma per quanto possibile in collaborazione con le Autorità scolastiche ed i loro organi, nell’interesse dei genitori e degli studenti frequentanti, ha lo scopo di:

- Sensibilizzare i genitori sulle finalità della scuola; aiutarli nell’attività di Rappresentante di classe o di membro del Consiglio di Istituto.

- Discutere i problemi riguardanti l’educazione dei figli e promuovere incontri a tale scopo.

- Chiarire i problemi dell’ordinamento, del funzionamento della scuola e delle scelte scolastiche.

- Contribuire a risolvere i problemi sanitari.

- Promuovere attività di tipo culturale, sportivo e ricreativo.

- Contribuire alla soluzione dei problemi relativi all’assistenza scolastica, bar, trasporti, edilizia scolastica, ecc.

- Contribuire all’organizzazione didattico-disciplinare della scuola.

- Contribuire alla soluzione dei problemi di carattere generale della scuola.

- Promuovere incontri con gli studenti e/o con le loro rappresentanze.

- Promuovere incontri con le Autorità Didattiche, Politiche, Culturali e con Associazioni o Comitati di genitori e studenti di altri Istituti della città e della Provincia.

- Contribuire all’organizzazione e/o organizzare in proprio corsi di sostegno e di recupero ed eventuali altri corsi preparatori.

Articolo 6 

Sono organi dell’Associazione:

- L’Assemblea Generale;

- Il Consiglio Direttivo.

Articolo 7

L’Assemblea Generale è composta da tutti coloro che fanno parte dell’Associazione (Art.4). E’ convocata almeno una volta all’anno in via ordinaria e, in via straordinaria, ogni volta che il Consiglio Direttivo lo ritenga opportuno o su richiesta di almeno 1/5 degli iscritti all’Associazione.

L’Assemblea Generale Ordinaria, su delibera del Consiglio Direttivo in carica, deve essere convocata non oltre il 30 Novembre di ogni anno.

Articolo 8

Sono compiti specifici dell’Assemblea Generale:

- approvare o meno l’operato del Consiglio Direttivo;

- approvare il bilancio consuntivo e le linee generali del bilancio preventivo;

- formulare i programmi generali di attività e presentare proposte specifiche che saranno oggetto di particolare ed attenta analisi nella stesura del bilancio preventivo;

- eleggere il nuovo Consiglio Direttivo (Art.10) che verrà poi rieletto con cadenza biennale;

- discutere e deliberare sugli argomenti posti all’ordine del giorno.

Articolo 9

L’avviso di convocazione dell’Assemblea per tutti i membri viene affisso alle bacheche dell’Associazione, sulla pagina web dell’Associazione ed inviato via mail una settimana prima dell’Assemblea stessa. L’Assemblea deve essere possibilmente convocata con almeno 7 giorni di preavviso ed è valida con la presenza di almeno 2/3 degli iscritti in prima convocazione e, in seconda convocazione, qualunque sia il numero degli intervenuti. Per le modifiche statutarie e l’eventuale scioglimento dell’Associazione è necessaria la presenza di almeno 4/5 degli iscritti in prima convocazione ed in seconda convocazione qualunque sia il numero degli intervenuti.

Articolo 10

Il Consiglio Direttivo potrà essere composto da un minimo di 5 ad un massimo di 15 membri. Il Consiglio Direttivo può avvalersi della collaborazione di persone estranee al Consiglio stesso. Sono compiti del Consiglio Direttivo:

- eleggere il Presidente, il Vice-Presidente, il Segretario ed il Tesoriere;

- deliberare in ordine alla convocazione dell’Assemblea;

- attuare le delibere dell’Assemblea;

- provvedere all’ordinaria amministrazione, provvedendo inoltre all’approvazione dei bilanci preventivi e consuntivi da sottoporre all’Assemblea Generale;

- predisporre una bozza di programma di lavoro da sottoporre alla discussione dell’Assemblea Generale;

- determinare la quota associativa;

- proporre modifiche o integrazioni allo Statuto, con approvazione delle modifiche a maggioranza assoluta.

Le riunioni del Consiglio Direttivo sono valide quando sono presenti almeno la metà più uno dei suoi membri. Ogni decisione è presa a maggioranza semplice dei presenti. A parità di voti prevale il voto del Presidente (o di chi ne fa le veci).

Articolo 11

Il Presidente, o in sua vece, il Vice-Presidente, rappresenta l’Associazione, presiede l’Assemblea Generale, il Consiglio Direttivo. Cura l’esecuzione delle delibere dell’Assemblea Generale e del Consiglio Direttivo. Ha potere di firma

Articolo 12

Eventuale dimissioni dei componenti il Consiglio Direttivo, saranno integrate dai primi dei non eletti. Se vengono a mancare più del 50% dei membri del Consiglio Direttivo, per dimissioni o per altre cause, verrà convocata l’Assemblea Generale per il rinnovo di tutto il Consiglio.

Articolo 13

Il patrimonio è costituito dalle quote sociali e da ogni altra eventuale entrata o acquisto effettuato secondo gli scopi dell’Associazione. Le eventuali eccedenze attive di gestione potranno essere utilizzate, con l’autorizzazione dei 2/3 dei componenti il Consiglio Direttivo, per i seguenti scopi:

- borse di studio agli studenti meritevoli;

- attività integrative per gli studenti, approvate dal Consiglio d’Istituto;

- premi per attività sportive;

- contributo per l’organizzazione di conferenze o attività varie di argomenti interesse didattico, culturale, ecc.;

- borse “una tantum” a studenti di famiglie bisognose.

Pubblicata il 14-01-2021